Prev Next

SPAZIO 22 è il luogo in cui Galleria PACK e FL GALLERY si associano per promuovere le nuove tendenze dell’arte contemporanea.

L’idea che nasce nel Gennaio scorso con l’ intento da parte di Giampaolo Abbondio e Federico Luger di unire le forze per dedicarsi con passione e dedizione ad un progetto condiviso vuole essere il punto di partenza di un progetto ambizioso ed articolato nel tempo che ha l’ intento di creare un nuovo punto,  in continuo fermento, di aggregazione per galleristi, artisti, curatori, collezionisti ed amanti dell’ arte in generale. Una delle principali caratteristiche di questo nuovo progetto, coordinato da Vittorio Rappa, è quello di invitare e ospitare gallerie non presenti sul territorio milanese generando così un dialogo dinamico e stimolante.

Il primo appuntamento per la stagione 2015/16 vedrà presentare nelle tre sale espositive di Viale Sabotino 22 le mostre personali dell’ artista inglese Robert W.O. Stone per Galleria PACK dal titolo “Works”; mostra che segna il ritorno, a dieci anni dalla sua prima personale, di Stone sulla scena artistica milanese.

FL GALLERY presenterà la mostra intitolata “Detectors” dell’emergente Luca Pozzi di Milano il quale  presenterà un’installazione ambientale all’interno del caveau.

Come già accennato, a Ottobre SPAZIO 22 inizierà ad ospitare gallerie nazionali ed internazionali generando così sempre nuove aspettative.

A battezzare questo nuovo corso sarà la Galleria Alfonso Artiaco di Napoli che presenterà una personale dell’ artista inglese Darren Almond. Le tre mostre  apriranno al pubblico in data 8 Ottobre e chiuderanno in data 18 Dicembre.

Interessante è anche la rassegna che si sviluppa parallelamente alla programmazione delle due gallerie chiamata “Window Project”,  una vetrina all’ ingresso nel cortile di SPAZIO 22, visibile anche dalla strada, dove giovani artisti o artisti maggiormente riconosciuti sul panorama nazionale ed internazionale presentano un loro lavoro pittorico o fotografico creato ad hoc da inserire all’interno della vetrina stessa (dim. 200 x 135 cm).

Dopo aver presentato il lavoro pittorico di Fausto Gilberti intitolato “Elogio alla pigrizia”, ed il lavoro fotografico dell’ artista venezuelano Luis Molina Pantin intitolato “#Window Project” verrano presentati i lavori di altri numerosi artisti.