Robert Gschwantner

Spazio | 22 è lieto di ospitare Paolo Maria Deanesi Gallery di Trento, che presenterà una mostra personale "ON/OFF" dell'artista austriaco Robert Gschwantner (1968). La mostra consiste in un progetto sulle Cascate delle Marmore in Umbria; un paesaggio italiano che per il suo doppio senso tra  natura-artificio é entrato nella storia dell‘arte europea. La cascata fu creata da ingegneri Romani nel 271 A. C. per deviare il fiume Velino in una gola e riuscire in questo modo a prosciugare l’altopiano di Rieti. Oggi, il fiume viene utilizzato per generare elettricità e l‘acqua viene deviata in via sotterranea verso la centrale elettrica. Per il turismo le cascate vengono "accese e spente“ più volte al giorno per ricreare il magnifico spettacolo naturale. Tra il diciassettesimo e il diciannovesimo secolo sono state spesso la meta preferita di artisti e scrittori nei loro "Grand Tour" attraverso l‘Italia e numerosi dipinti sono stati ispirati a questo luogo.

L'artista cerca di ritrarre nei suoi lavori il rapporto tra antico e moderno e la mutazione del luogo creata dalla comparsa e scomparsa delle Cascate delle Marmore ai tempi nostri. Nelle opere di questa serie la superficie è ricoperta da una rete di tubicini in PCV, riempiti con l’acqua della Cascata delle Marmore. Sotto questa rete, una lastra di vetro è coperta per metà da motivi astratti geometrici. Attraverso gli spazi vuoti si intravedono specchi montati sullo sfondo, ma spostandosi e cambiando punto di vista gli specchi riflettono all’improvviso paesaggi ideali del pittore classicistico Johann Christian Reinhart (1761-1847). L’effetto visivo nasce grazie al fatto che questi paesaggi sono retrostanti ai disegni astratti. Fronte e retro, astrazione moderna e paesaggio classico si fondono in un’unica immagine.

I lavori presenti in Spazio | 22 faranno parte di una selezione di opere che l'artista esporrà in una personale al Kunstverein KunstHaus di Potsdam intitolata “Childe Harold’s Pilgrimage” dal 29ottobre al 17 dicembre 2017.

English Version ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Spazio | 22 is proud to host Paolo Maria Deanesi Gallery of Trento, which will present a solo exhibition called “ON / OFF” of austrian artist Robert Gschwantner (b.1968). The exhibition consists on a project on the waterfalls of the Marmore in the Umbria region, an italian landscape which joined European art history with its double meaning of nature-artifice. The waterfall was created by Roman engineers in 271 B.C., in order to divert the Velino river in a canyon, succeeding in drying out the Rieti upland. Nowadays the river is being used to generate electricity, whilst the water is being redirected underground towards the electrical central. For turism, the waterfalls are being “switched on and off” several times a day, in order to recreate the beautiful natural environment. Between the Seventeenth and nineteenth century, the waterfalls have been a favorite destination for artists and writers in their “Grand Tours” across Italy, many paintings have been inspired by this location.

The artist tries to portray in his works the relation between ancient and modern; and the transformation of the place created by the appearance and disappearance of the Marmore waterfalls till this day. In this series of works, the surface is covered by a net of tubes in PCV, filled with water coming from the Marmore waterfalls. Under this net, a glass slab is half covered by abstract geometric patterns. Between the blank spaces it is possible to have a glimpse of mirrors assembled on the background, but by moving and changing place the mirrors suddenly reflect ideal panoramas of the classicist painter Johann Christian Reinhart (1761 - 1847). The visual effect is created by the landscapes which are behind abstract drawings. Front and back, modern abstraction and classical landscape blend together in one unique image.

The works presented in Spazio | 22 are part of a selection that the artist will show in a solo exhibition at the Kunstverein KunstHaus of Potsdam called “Childe Harold’s Pilgrimage” from the 29th of October till the 17th December of 2017.